I sintomi di allergia del cane spesso tendono ad essere simili, indipendentemente dalla causa dell’allergia, e questo non aiuta quando si cerca di scoprire la causa del problema. Tuttavia, ci sono piccoli indicatori che dovresti cercare se ritieni che il tuo cane abbia un’allergia e che possono essere utilizzati per determinare una probabile causa.

I cani non sono diversi dagli umani quando si tratta di allergie e i sintomi di allergia del cane sono molto simili ai nostri: starnuti, prurito e lacrimazione. Tuttavia, noi umani generalmente abbiamo un’idea approssimativa di cosa stia causando la nostra allergia, e sappiamo anche di averne una, ma il tuo povero cane non ha idea di cosa stia causando quel terribile prurito.

Di sicuro non può dirtelo, quindi diamo un’occhiata ai sintomi più comuni di allergia al cane e come possono essere usati per determinare forse cosa li sta causando. “Forse” è usato perché le allergie del cane sono notoriamente difficili da diagnosticare, ma il cane stesso potrebbe aiutarti.

Prurito, arrossamento e graffi

Il prurito è causato dall’irritazione della pelle e induce il cane a graffiare l’area interessata. Questo lo rende rosso e forse anche infiammato se il cane inizia a mordere e rosicchiare per l’irritazione. Quando l’infiammazione si instaura e il sistema immunitario si mette in moto, il cane può diventare davvero agitato e angosciato. La pelle può rompersi ed essere soggetta a contaminazione batterica che provoca la formazione di pustole.

Ci sono due cause principali di questi sintomi di allergia del cane: gli allergeni da contatto come le pulci e le allergie alimentari. Non è tanto il “morso della pulce” che causa questi sintomi, anche se può essere irritante, ma la saliva della pulce. Un morso di pulce non è una reazione allergica, ma molti cani avranno una reazione allergica alla saliva della pulce, che viene utilizzata per impedire la coagulazione del sangue mentre la pulce si nutre.

Altri allergeni da contatto includono detergenti, peli (anche peli umani) e alcuni allergeni presenti nell’aria che si depositano sulla pelle come pollini, acari della polvere e altri tipi di polvere: colpiscono i cani proprio come colpiscono gli esseri umani. Il comportamento dei cani che soffrono di qualsiasi tipo di prurito irritante è grattarsi e strofinare la pelle sul terreno, in particolare un tappeto o qualcosa di leggermente ruvido. A volte i cani si siedono e camminano con le zampe anteriori e quelle posteriori a terra quando hanno prurito nella parte posteriore.

Sfortunatamente, le allergie alimentari nei cani possono causare esattamente gli stessi sintomi, ma il “racconto” qui è che un cane può anche vomitare, avere feci molli o il comportamento anormale può spesso coincidere con un cambio di cibo. Se noti questo problema e riporti il ​​cibo alla normalità, allora il problema dovrebbe scomparire. In alternativa, prova solo cibi in scatola, preferibilmente biologici se te lo puoi permettere, e questo dovrebbe curare un’allergia alimentare.

Occhi che corrono, zampe che si leccano

Proprio come gli esseri umani sono colpiti dal polline, anche la febbre da fieno è una forma di allergia del cane. La loro pelle può irritarsi, quindi possono grattarsi con la maggior parte dei sintomi di cui sopra, ma il ‘dire’ qui è che le femmine sono più colpite dei cani e i loro occhi tendono a lacrimare proprio come con gli umani. Non solo, ma un altro dei sintomi specifici dell’allergia al cane è il leccarsi le zampe.

Lo fanno per alleviare il prurito alle zampe e dovresti sottoporre i loro piedi a un attento esame perché zecche e pulci possono essere raccolte dall’erba e, naturalmente, i cani di solito non indossano scarpe, quindi possono raccogliere tutti i tipi di infezioni quando sono fuori, non solo allergeni. Tuttavia, camminando nei campi di trifoglio, o anche tra margherite e ranuncoli nel tuo giardino, possono provare un forte prurito dovuto al polline, nel qual caso i loro occhi non lacrimano ma si vedranno leccarsi eccessivamente le zampe, e talvolta anche rosicchiandoli.

Quindi, mentre è difficile stabilire la causa esatta dei sintomi di allergia del cane, puoi restringerla tenendo gli occhi aperti e osservando il comportamento del tuo cane. In genere puoi distinguere un allergene da contatto da un’allergia alimentare e spesso la febbre da fieno può essere diagnosticata in base al periodo dell’anno, all’esposizione del tuo cane e al modo in cui i suoi occhi lacrimano o si lecca le zampe.

Tuttavia, se non sei sicuro e il tuo cane soffre e mostra sintomi estremi di allergia canina, dovresti andare sul sicuro e fare una visita dal veterinario.